Situato in Ogliastra nella costa Centro Orientale della Sardegna, in cui il mare, le spiagge, le pinete e la tranquillità ne rappresentano gli aspetti più interessanti. Lotzorai nasce fra due fiumi il Pramaera e il Rio Girasole, come in un’immenso anfiteatro alle sue spalle si erge il massiccio del Gennargentu che contribuisce a creare un ambiente suggestivo ed un clima favorevole. Nell’entroterra oltre che alla classica macchia Mediterranea e al tipico Oleandro che nasce ovunque, è possibile trovare Lecci, Quercie, Carrubbe e Sughere. Inoltre nella parte più umida del paese, tra le foci dei due fiumi, è possibile scorgere una vegetazione tipicamente palustre ricca di specie animali. Dal punto di vista archeologico sono molto interessanti le domus de janas e i resti del castello Medusa, costruito in epoca medievale sui resti di una più antica costruzione punica. In realtà esso non era altro che un’avamposto militare costruito per controllare la zona del porto. Ancora si possono vedere le Domus De Janas(Casa delle fate), cioè delle tombe collettive scavate nella roccia dall’uomo dell’età del rame 2700- 1800 a.C. situate per la maggior parte nella zona di Funde e Monti lungo la strada provinciale per Talana. Sono costituite da celle semicircolari, comunicanti tra loro attraverso degli sportelli quadrangolari, che venivano chiusi ermeticamente da lastre, che riproducevano il muro delle abitazioni del periodo. Lotzorai è l’ideale punto di partenza per itinerari turistici sia via mare per la vicinanza ai porti turistici di Arbatax e S.Maria Navarrese, sia verso l’interno per la vicinanza delle montagne. Da vedere: Castello Medusa e nuraghe di Orzudeni.

Guarda la gallery