Imperia è un capoluogo di provincia Ligure ed è situata nella Riviera di Ponente, nel tratto denominato “Riviera dei fiori“. Nata come città industriale e oggi convertita in città turistica, Imperia offre ai suoi visitatori scorci panoramici mozzafiato ed un’ampia varietà di attrazioni per ogni tipo di esigenza. La città di Imperia venne istituita il 21 ottobre 1923 con il Regio Decreto n. 2360 che prevedeva l’unione di undici comuni: Oneglia, Porto Maurizio, Piani, Caramagna, Castelvecchio, Borgo S.Agata, Costa d’Oneglia, Poggi, Torrazza, Moltedo e Montegrazie. Attualmente Imperia conta circa 43000 abitanti. Il territorio presenta una serie di valli e di colline ricoperte da terrazzamenti di oliveti e costellata da numerosi piccoli borghi. La costa presenta spiagge con ciottoli ad Oneglia, a Borgo Prino e a Borgo Foce. Mentre a Borgo Marina di Porto Maurizio si trova una spiaggia di finissima sabbia denominata “Spiaggia d’oro”. Imperia deve il suo nome al torrente Impero che separa Oneglia da Porto Maurizio un tempo città rivali. Porto Maurizio, arroccato sul promontorio del Parasio era un centro economico e commerciale di rilievo già nel Medioevo. Oneglia, estesa sulla piana alla foce del torrente Impero, fu fondata dopo l’anno Mille, fu feudo del vescovo di Albenga ,in seguito venduta alla nobile famiglia genovese dei Doria ed infine ceduta nel 1576 ai Savoia. La rivalità tra i due centri si espresse in un’accesa concorrenza commerciale, in sentite faide famigliari ed in una differente organizzazione amministrativa. Porto Maurizio  era infatti fedele a Genova mentre Oneglia era legata ai Savoia. Un primo passo verso l’unificazione ci fu già nel 1842 quando venne costruito un ponte sul torrente Impero, ma i rapporti tra i portorini, detti Cacelotti, e gli onegliesi, detti Ciantafurche, non accennarono a migliorare. La rivalità è stata superata solo nel 1923 con l’edificazione del palazzo comunale situato a metà strada fra i due centri Il turista che visita Imperia rimane spesso sorpreso perché in questa città tutto è doppio: ci sono due centri storici, due stazioni, due porti. Nel centro di Oneglia è presente la Collegiata di S. Giovanni Battista, un’importante chiesa fulgido esempio di architettura barocca realizzata nel 700. Sulla collina sovrastante il centro si trova la Villa Grock, fatta costruire, in stile liberty, dal famoso clown Grock (Charles Adrien Wettach) negli anni trenta; con il suo splendido giardino è oggi un’attrazione turistica tra le più rinomate. Addentrandosi  verso il rione di Castelvecchio non può non essere notata la maestosa Chiesa di Santa Maria Maggiore che sovrasta la vallata e dal cui piazzale antistante si gode di uno splendido panorama della città. Subito retrostante il porto c’è la vecchia Oneglia, con le antiche dimore dei pescatori e con il Palazzo Doria, dove crebbe Andrea Doria, mentre al confine est della città si trovano i resti della cinta muraria. Il centro di Porto Maurizio è invece situato di su un promontorio proteso sul mare chiamato Parasio, caratteristico e ricco di carrugi, storici palazzi e importanti monumenti tra cui il la chiesa più grande della regione, il duomo di San Maurizio, costruito in stile neoclassico tra il 1781 e il 1832, la casa natale di San Leonardo, il convento delle suore di Santa Chiara  con le sue suggestive logge, l’oratorio di San Pietro ed il Museo Navale Internazionale del Ponente Ligure, il teatro Cavour, esempio di architettura ottocentesca e la Chiesa dei Cavalieri di Malta, eretta nel 1362, che si trova all’esterno dall’antica cinta muraria.

 

Guarda la gallery