Roccaviva, comune della provincia di Campobasso, si erge in cima ad un colle sulla sponda destra del fiue Trigno a 652 metri sul livello del mare. Posizione geografica strategica, superba sentinella della Valle del Trigno e posizione spettacolare dal punto di vista paesaggistico. Il centro abitato si trova su un colle, sulla riva destra del fiume Trigno. Il suo territorio è caratterizzato da una buona ricchezza di valori ambientali e di bellezze paesaggistiche, ma è anche molto interessante sotto il profilo storico in quanto offre all’ammirazione del turista testimonianze storiche di diverse epoche di straordinario valore, delle quali il paese va giustamente fiero. Non si hanno notizie certe sulle origini Roccavivara, ma i primi insediamenti risalgono all’età precristiana, come da testimonianza di alcuni reperti archeologici rinvenuti. Anche per ciò che concerne il nome non si dispone di fonti attendibili, anche se in merito vengono avanzate varie ipotesi. Nel 1268 fu feudatario Gualtiero di Vollero, al quale subentrò Bertrando Cantelmo; successivamente si alternarono varie famiglie nel controllo del feudo sino all’eversione della feudalità.

Guarda la gallery