Sant’Elia Fiumerapido è un comune italiano di 6.283 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio. Il nome di S. Elia è menzionato per la prima volta nel “Chronicon Casinense” all’epoca delle devastazioni saracene (859 e 866). In epoca romana l’attuale territorio santeliano era compreso in quello dell’antica Casinum, come documentano le superstiti iscrizioni.Grazie alla posizione geo-climatica il territorio di Sant’Elia Fiumerapido, offre un patrimonio olivicolo di grande interesse sia per la quantità sia per la qualità dell’olio derivante dalla coltivazione stessa. I Santeliani hanno una dedizione particolare per la coltivazione degli uliveti infatti, si tramanda di generazione in generazione ed è fiorente la produzione che ne deriva. Per la maggior parte si tratta di olivi secolari dislocati in zone prettamente agricole del territorio comunale che, grazie alla cura ed idonei trattamenti, sono fiorenti tutt’oggi. Di conseguenza, sono numerosi i frantoi presenti sul territorio comunale la cui gestione per alcuni, si è tramandata di padre in figlio e che, in virtù della abbondante produzione, garantiscono la lavorazione dal mese di ottobre fino ad ultimazione della raccolta.L’Amministrazione Comunale è particolarmente vicina alle esigenze degli ovicoltori del luogo e, in accoglimento delle loro richieste, provvede alla sistemazione ordinaria e/o straordinaria delle strade/stradine interne che conducono agli uliveti al fine di favorirne la coltivazione. Periodicamente, si promuovono le attività di informazione dirette agli ovicoltori attraverso convegni e/o riunioni tenuti da personale qualificato sulle tecniche di potatura, sui trattamenti a norma di legge e trattamenti antiparassitari.

Guarda la gallery