In una delle più belle zone della Toscana tra la Valdichiana e l’incontaminata Val d’Orcia, si trova Sarteano. Il paese è dominato dalla severa mole del Castello, posto sull’acropoli del paese e circondato da un bel parco di lecci secolari: la struttura oggi visibile – una delle più importanti architetture militari del senese – risale alla fine del ‘400 su progetto del Vecchietta. Il territorio conserva notevoli testimonianze di grotte preistoriche e tombe etrusche tra cui spicca la splendida tomba dipinta della Quadriga Infernale. Il suo centro storico è ricco di opere medievali e rinascimentali, veri gioielli architettonici come la chiesa di San Martino che accoglie una pregevole “Annunciazione” del Beccafumi e la chiesa di San Francesco che si trova di fronte alla piazza centrale, cuore della vita comunale e luogo di incontro. Un’altra importante opera di architettura è il teatro settecentesco degli Arrischianti, protagonista di un recente restauro, che ha restituito a questo gioiello lo splendore originale. Il Museo Civico Archeologico, ubicato nello storico palazzo Gabrielli, ha permesso di riportare nel territorio di origine almeno una piccola parte dello straordinario patrimonio archeologico di questa zona. Ma la ricchezza maggiore di questo territorio è l’incontaminato ambiente delle colline circostanti, il paesaggio superbo e le meraviglie dei boschi, tra cui spicca lafaggeta ultrasecolare della riserva naturale di Pietra Porciana, segnalata dalla Società Botanica Italiana. Altre perle, come la frazione di Castiglioncello del Trinoro, deliziosa località di impianto medievale, oppure la romanica Abbazia di Spineto, si nascondono tra queste collin

INFO PERCORSO

La camminata dai frantoi e tra gli ulivi è dedicata alle famiglie e a tutti gli appassionati che hanno voglia di trascorrere una giornata alla scoperta dell’olivicoltura toscana attraverso i luoghi e i paesaggi legati alla storia della cultura dell’olio. L’itinerario scelto consente di partire con l’osservazione della lavorazione dell’oliva e di proseguire in un suggestivo paesaggio tra gli ulivi per raccontare della storia dell’olivo e dell’olio andando a ritroso nel tempo:  dall’olivicoltura moderna al suo utilizzo nella passata tradizione fino ad arrivare ai romani e agli etruschi.

Accompagnati da una  guida,  i visitatori avranno il piacere di sostare nelle seguenti tappe:

1° tappa: Passeggiata tra gli olivi per la via dei mulini con tappa al Frantoio Casagni per degustazione e dimostrazione di frangitura a freddo.
(partenza del trekking ore  9.30. Punto di ritrovo Ufficio Turistico Sarteano. Costo € 10.00

DIFFICOLTA’ MEDIA

TEMPO DI PERCORRENZA 3 ORE CIRCA

LUNGHEZZA 3KM CIRCA.

SI RACCOMANDANO SCARPE DA TREKKING.

2° tappa: Museo Civico Archeologico Etrusco di Sarteano all’interno del quale sarà organizzata una degustazione a cura del Frantoio Tistarelli.

 

Guarda la gallery