Europrogettazione

L’ Associazione nazionale Città dell’Olio fornisce ai propri soci un supporto in materia di Piani di Sviluppo Rurale (PSR) ed Euro-progettazione. In un quadro sempre più preoccupante per la crescita del nostro Paese e il generale stato dell’economica nazionale, i PSR – in quanto fondi per il finanziamento di concrete azioni a livello di regionale e locale – e la programmazione sui fondi diretti europei per gli interventi estesi al territorio nazionale, sono strumenti utili che possono contribuire notevolmente allo sviluppo in ambito agricolo e territoriale.

PROGETTAZIONE COMUNITARIA

La progettazione comunitaria per i bandi 2014-2020 saranno uno degli obbiettivi essenziali dell’Associazione al fine di presentare progetti insieme ai partner italiani, con i quali abbiamo siglato Protocolli di intesa, e stranieri aderenti alle Rete ReCOMed e MedDiet. E’ di fatto uno degli strumenti di maggiore necessità ed investimento al quale l’Associazione dovrà far fronte nei prossimi anni per garantire una adeguata attività di promozione e valorizzazione dei territori olivicoli.

Programmi ENI CBC MED

Lo strumento europeo di vicinato “European Neighbourhood Instrument” (ENI) sostiene gli interventi della Cooperazione transfrontaliera di cui il Programma INTERREG ENI CBC “MEDITERRANEO” fa parte.
La strategia “ENI” 2014-2020 nel bacino del Mediterraneo punta a promuovere uno sviluppo economico e sociale equo e sostenibile dei Paesi terzi coinvolti, valorizzando l’identità territoriale dei territori, favorendo l’integrazione transfrontaliera, e, conseguentemente, promuovendo la sicurezza dei confini esterni dell’Unione. L’area geografica eleggibile comprende tutte le zone costiere dei Paesi EU e dei Paesi terzi che si affacciano sul Mediterraneo, dal Portogallo, al Medio Oriente. Per l’Italia, in particolare, partecipano le regioni Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana. Mentre entrano come “adjoining” per il periodo di programmazione 2014/20 le regioni Molise, Abruzzo, Marche, Umbria, Emilia Romagna, Piemonte.

La progettazione comunitaria per i bandi 2014-2020 saranno uno degli obbiettivi essenziali dell’Associazione al fine di presentare progetti insieme ai partner italiani, con i quali abbiamo siglato Protocolli di intesa, e stranieri aderenti alle Rete ReCOMed-Rete Città dell’Olio del Mediterraneo e MedDiet. E’ di fatto uno degli strumenti di maggiore necessità ed investimento al quale l’Associazione dovrà far fronte nei prossimi anni per garantire una adeguata attività di promozione e valorizzazione dei territori olivicoli.

Nel 2019 sono previste, nei primi mesi dell’anno, l’uscita dei Bandi Strategici:

ENI CBC MED 2014-2020

Iniziativa proseguimento della programmazione ENPI CBC Mediterranea Basin Programme, sotto la quale l’ANCO ha partecipato nel 2012-2015 al progetto strategico MedDiet in qualità del partner. Il programma prevede il finanziamento comunitario al 90%.

INTERREG ADRION PROGRAMME

Visti i rapporti stretti con i partner della rete Re.Co.Med. – Rete Città dell’Olio del Mediterraneo dell’area Adriatica e, auspicata l’uscita dei bandi strategici nel 2019, l’Associazione si prepara alla presentazione di uno/più progetti sulle tematiche del Paesaggio olivicolo, turismo dell’Olio e la Dieta Mediterranea, coinvolgendo, come 13 partner, direttamente coordinamenti e soci dell’Associazione.

Adrion è un programma comunitario al quale partecipano 8 paesi, di cui 4 sono membri dell’Unione Europea (Italia, Grecia, Croazia e Slovenia), 3 sono candidati (Albania, Montenegro e Serbia) e 1 paese potenziale candidato (Bosnia- Erzegovina). Per Italia, sono ammessi alla partecipazione 12 regioni e 2 province del Bacino Adriatico (Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Trento, Bolzano, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Emilia Romagna, Umbria e Marche). Il finanziamento comunitario è di 90% con i budget che va dai € 2 a 6 mln.

PIANI SVILUPPO RURALE 2014-2020

PSR E GAL

I PSR dovrebbero essere uno degli obbiettivi non solo come Associazione ma anche come singolo Socio nel proprio territorio, sia grazie all’inserimento nella compagine associativa dei GAL ma anche grazie agli auspicati protocolli di intesa con le Regioni al fine di garantire una progettualità mirata nell’ambito dello sviluppo rurale. In quest’ottica il monitoraggio nonché la ricerca di opportunità in termini di fondi e risorse economiche per il finanziamento di concrete azioni a livello di regionale e locale da un lato, e la programmazione sui fondi diretti europei per quanto riguarda interventi estesi su tutto il territorio nazionale dall’altro, possono in questo senso contribuire notevolmente allo sviluppo in ambito agricolo e territoriale evidenziando il ruolo centrale dell’Associazione Città dell’Olio nel veicolare l’informazione ai propri soci. In quest’ottica l’Associazione nazionale Città dell’Olio, nonostante i ritardi e le difficoltà in alcune Regioni, continuerà ad impegnarsi a cogliere le opportunità che si presenteranno su tutto il territorio nazionale in termini di apertura di bandi regionali sulle singole misure del PSR e bandi GAL in stretta collaborazione con soci, aziende private, operatori di settore, enti di ricerca e università con l’obiettivo di fornire molteplici opportunità di sviluppo e innovazione del territorio.

COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

ReCOMed – Rete Città dell’Olio del Mediterraneo

La Rete, oltre a essere opportunità di relazioni e rapporti per la partecipazione ai bandi Comunitari, è promotrice della Candidatura della Cultura Olivicola a Patrimonio Immateriale dell’Umanità – Unesco. Inoltre nella Assemblea di Imperia del 2018  ha deliberato la realizzazione di due iniziative a livello Mediterraneo:

a) 1.mo Concorso Mediterraneo sulla Cultura Olivicola – 2019
Riconoscimento a lavori, iniziative di promozione e diffusione della Cultura Olivicola. Il Concorso partirà da una pre-selezione nazionale con la presentazione dei finalisti alla Commissione internazionale per un evento celebrativo finale.

b) 1.mo Concorso Mediterraneo al Miglior Olivo Storico – 2019
Riconoscimento alla storicità e antichità di alberi di olivo nel Mediterraneo. Evento celebrativo finale.

I Concorsi saranno patrocinati dal Consiglio Oleicolo Internazionale (COI) e prevedranno una serata evento di premiazione in autunno (luogo e data da definire).