Gocce di stelle su Le Terre del Sacramento

 13 Agosto 2020

L’applauso, il più forte, va a chi ha pensato, Nicola Malorni, e a quanti con lui hanno collaborato alla organizzazione di una serata splendida, curata in ogni particolare, all’insegna della notte di San Lorenzo con tante gocce di stelle protagoniste, quelle dei tre oli prodotti da olivi che guardano dall’alto il Biferno. Nel tratto dove Il grande fiume molisano inizia a rallentare la sua corsa prima che le sue acque diventino parte del grande lago artificiale che si apre sotto Guardialfiera per poi allargarsi fino allo sbarramento di una diga, quella che ha sostituito il Ponte del Liscione e interrotto... Continua a leggere >

Buone vacanze dalla Città dell’Olio

 08 Agosto 2020

Lo staff delle Città dell’Olio comunica che gli uffici dell’Associazione resteranno chiusi per la pausa estiva dal 8 agosto al 23 agosto. 

Molfetta e San Severo, Città dell’Olio in corsa per i titolo di “Capitale della cultura italiana 2022”

 05 Agosto 2020

Sono 28 le città in corsa per il titolo di "Capitale della cultura italiana" per l'anno 2022. Tra loro ci sono anche due Città dell'Olio: si tratta di Molfetta in provincia di Bari e San Severo in provincia di Foggia.  Puglia, dunque, protagonista della grande competizione finalizzata al conseguimento del prezioso riconoscimento. A rendere nota la lista è il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, che ha trasmesso al presidente della Conferenza Unificata l'elenco delle città che hanno perfezionato la candidatura. Entro il 12 ottobre la commissione di valutazione definirà la short list delle... Continua a leggere >

IGP all’olio della Basilicata. Sonnessa: “Orgoglioso della mia terra. Ora, scommettiamo sul turismo dell’olio”

 05 Agosto 2020

L'Olio della Basilicata ottiene il marchio IGP Michele Sonnessa, Presidente delle Città dell'Olio: "Da lucano, non posso che essere orgoglioso della mia terra. Ora, è tempo di scommettere sul turismo dell'olio" "Da lucano non posso che accogliere con orgoglio, soddisfazione e gioia, la notizia del riconoscimento del marchio IGP all'olio EVO della Basilicata - ha dichiarato Michele Sonnessa presidente delle Città dell'Olio - è una vittoria di tutta la nostra Regione che raggiungendo questo importante traguardo, ha dimostrato di essere pronta a traghettare le sue eccellenze verso una campagna olivicola che siamo certi darà grandi soddisfazioni ai produttori lucani che... Continua a leggere >

#STORIE Samantha Di Laura, due medaglie a Londra per Oliove

 04 Agosto 2020

Samantha Di Laura, manager piemontese che ha messo radici in Sicilia, è "doppiamente" emozionata. Il suo Oliove, olio extravergine di oliva biologico di qualità superiore, una Nocellara monocultivar di Belìce proveniente dai territori di Campobello di Mazara, ha conquistato ben due medaglie. Due medaglie di bronzo per la qualità ed il packaging alla prestigiosa "London International Olive Oil Competition" 2020. " Oliove - spiega l'imprenditrice - non è soltanto un olio di qualità, ma è soprattutto un progetto culturale. Il prodotto principe della Dieta Mediterranea, patrimonio Unesco, da condimento diventa alimento dalle grandi proprietà nutraceutiche. Dobbiamo promuovere il passaggio dal concetto... Continua a leggere >

#STORIE Antonio Di Pietro torna nel suo Molise per produrre olio

 04 Agosto 2020

RIPORTIAMO INTEGRALMENTE L'ARTICOLO di Roberta Scorranese pubblicato il 31 luglio sul CORRIERE DELLA SERA  Su Facebook il gruppo «Molisn’t — Io non credo nell’esistenza del Molise» conta quasi 70 mila iscritti. E in effetti qualche volta è dura convincere i più scettici che a Termoli si mangia un ottimo brodetto (zuppa di pesce). O che a Isernia non solo c’è vita, ma c’è anche un parco archeologico che ha rischiato di diventare patrimonio Unesco. Eppure in questa regione che molti assimilano alla leggenda, schiacciata tra la cosmopolita Puglia e il «misterioso» Abruzzo, c’è una enclave di purissima popolarità che si chiama... Continua a leggere >

Coronavirus: 2 miliardi di crack per l’olio italiano

 03 Agosto 2020

L’emergenza coronavirus ha causato un crack da 2 miliardi di euro all’olio d’oliva Made in Italy a causa della chiusura forzata di bar, ristoranti e agriturismi, ancora alle prese con una difficile ripartenza, degli ostacoli alle esportazioni e dell’azzeramento delle presenze turistiche, dove l’extravergine è tra i prodotti della filiera corta più acquistati dai vacanzieri. E’ quanto emerge da un’analisi della Coldiretti diffusa in occasione dell’assemblea di Unaprol, la principale organizzazione di aziende olivicole. A pesare sul comparto è stato soprattutto – spiega la Coldiretti – il blocco del canale della ristorazione, che rappresenta uno sbocco importante per l’olio Made in... Continua a leggere >

“Olio&Vino” una serata menù speciale in 88 ristoranti della Liguria

 03 Agosto 2020

“A tavola con i prodotti di Liguria – serata dedicata ai sapori liguri”. Una cena dedicata alle eccellenze di olio e vini della Liguria. 88 ristoranti aderenti per una sinergia fra agricoltura e ristorazione. Il 6 agosto si terrà l’iniziativa ideata dall’assessore regionale all’Agricoltura, Stefano Mai. L’evento sarà realizzato in collaborazione con Camere di Commercio, Confcommercio, Confesercenti, Ais, Fisar, Assaggiatori dell’olio ligure, Enoteca Regionale della Liguria, Consorzio Olio Dop Riviera Ligure, Coldiretti e Confagricoltura. “Per favorire una maggiore sinergia tra il mondo della ristorazione e l’agricoltura regionale – spiega l’assessore Mai -. Ho pensato a una cena dove, attraverso i nostri professionisti,... Continua a leggere >

Torna il picnic nell’estate post Covid: nei cesti trionfa il pane con l’olio 

 03 Agosto 2020

Pane e olio al tramonto, nella quiete sospesa dell’Orto Botanico, durante l’estate romana che riscopre il piacere del picnic in città. Dallo storico giardino alle pendici del Gianicolo a Villa Borghese, dilaga la mania del «Déjeuner sur l’herbe». Il capolavoro di Édouard Manet continua ad essere un modello, fonte di ispirazione per la socialità all’aria aperta diventata un passaggio obbligato nella stagione post-pandemia. L’idea di abbinare l’aperitivo nel verde cittadino con una degustazione di olio è dell’associazione culturale Olissea fondata da Miriam Bianchi e Caterina Mazzocolin che hanno invitato olivocoltori di 4 regioni diverse (ad esempio i Traldi di Vetralla... Continua a leggere >

L’olio d’oliva è un elisir di bellezza per l’estate

 30 Luglio 2020

Pubblichiamo integralmente l'articolo di Teatro Naturale che vi invitiamo a leggere. E' arrivata l'estate e, dopo mesi di lockdown, ci si vuole mostrare non solo in salut ma anche belli, privi di fastidiosi inestetismi. Non parliamo di qualche chilo di troppo ma di piccoli inestatismi, come pelle screpolata ai talloni del piede, per esempio. In questo caso possiamo utilizzare la nostra fidata bottiglia di olio extra vergine di oliva della dispensa in cucina. Sulle pelli screpolata possiamo infatti immergerle per qualche minuto in acqua calda, non bollente, poi asciugarle grossolanamente e quindi applicare un po' di olio extra vergine di oliva, massaggiando... Continua a leggere >

I Penziere (3)

 30 Luglio 2020

1.3 degli acquisti di questa tipologia di olio, la più rappresentativa della qualità che l’olivo,  “l’albero della vita” da oltre seimila, dona con le sue  preziose drupe. Il virus ha inciso sulla mentalità del consumatore sempre più alla ricerca di cibo di qualità a sostegno della buona salute. L’effetto di questo cambiamento riferito all’olio di oliva, quello extravergine e, in particolare quello biologico, ha prodotto una crescita, in molti casi sostanziosa, con una domanda crescente che riguarderà i paesi già consumatori di olio, a partire dagli Stati Uniti e dall’Inghilterra, i più colpiti dal cibo spazzatura e dalla diffusione dell’obesità,... Continua a leggere >

Extravergine, punta di diamante del turismo enogastronomico

 29 Luglio 2020

Era il 2017 quando veniva varata la legge che definiva la disciplina inerente al turismo enogastronomico. Tre anni dopo, con la Legge di Bilancio 2020, anche l’oleoturismo ha una sua precisa definizione che lo equipara al mondo del vino. Una normativa importante per l’intero settore, non soltanto perché offre ai produttori olivicoli l’opportunità di godere degli stessi incentivi di cui usufruiscono i colleghi del comparto enoico, ma soprattutto in quanto pone l’universo olio al centro di un palcoscenico, quello del turismo enogastronomico, che da anni rappresenta un asset fondamentale per il Made in Italy.  Un risultato storico che molto deve... Continua a leggere >